Le Marche Sextainable: Pasta Mancini

di Dorina Palombi

I sogni sono come il grano. Devono maturare, hanno il momento giusto per essere colti.
Bisogna avere pazienza, e nell’attesa nutrirli e sudarci sopra.
Proprio come ha fatto Massimo Mancini.
Lui, i suoi sogni, li ha sempre avuti sotto gli occhi.
Perchè quando cresci nelle Marche ovunque ti giri, la bellezza ti sorride e ha mille colori che cambiano a seconda della stagione.
Lui è cresciuto così, tra la bellezza delle colline del fermano e i campi di grano del nonno Mariano prima e di papà Giuseppe dopo.
Così studia, diventa agronomo, lavora nei pastifici degli altri, tra Italia e Estero e continua a imparare..
Intanto sogna le sue colline, il suo grano, la sua pasta.
E così torna a casa.

Dai 40 ettari originari, oggi il pastificio Mancini ne può contare 200, con coltivazioni di grano San Carlo e Levante che vengono miscelati in mulino.
Davanti agli occhi la materia prima, dietro il prodotto finito con una cura meticolosa che privilegia la qualità alla quantità: pochi i formati di pasta, poca la produzione per preferire l’eccellenza.

f59d63aa-ee6d-4f1f-b105-a2a02fcc3b9e_full

Il pastificio odierno nasce 5 anni fa con l’utilizzo di materiali sostenibili, radicato come gli alberi lo sono nel terreno (una parte dell’edificio è sottoterra, con ambienti progettati per fasi operative con esigenze di temperatura differenti. La zona di produzione, calda e umida, si trova nel cuore dell’edificio, protetta ai lati dai depositi della semola e della pasta, freschi e asciutti. L’area di confezionamento è inondata di luce, per facilitare il lavoro. All’esterno la struttura è avvolta dal legno, lunghissime assi orizzontali ne fluidificano il volume, integrandolo nel panorama come un ritaglio di fotografia attorno al quale un pittore abbia disegnato le colline).
Piedi ben piantati a terra ma occhi rivolti alle stelle.
Tanto da creare un macchinario a trafila in bronzo tonda pure per lo spaghetto, tanto da attendere 2 giorni per l’essicatura della pasta -e non poche ore- tanto da avere un packaging innovativo e unico nel suo genere.

Ecco ciò che definiamo sextainable: la meticolosità sostenibile, il Made in Italy allo stato puro, la cucitura perfetta sulla stoffa più pregiata proprio come la cottura al dente che si avvolge in un sugo buono e lo rende parte di sè.

Giriamo per il pastificio insieme a Lorenzo Settimi, responsabile commerciale Italia, vivendone il cuore pulsante, curiosando e chiedendoci qual è il punto esatto in cui lavoro e passione si fondono.
E la risposta è dentro ogni confezione, dietro ogni boccone e successivo sorriso che fanno di Pasta Mancini un’opera d’arte del Made in Marche.

Ora però vi lasciamo all’intervista fatta a Massimo e Paola Mancini che ben delineano il carattere e le peculiarità dell’azienda.

32fcda68-a99a-4e0b-a14f-6145cdc536bc_full

1) Qual è l’elemento distintivo dell’azienda. Raccontala in 3 aggettivi
Contadini e pastai, i piedi nel grano e le mani in pasta.
Quindi: trasparente, giovane, dinamica.

2) Gusto e cura nel dettaglio. Come si possono conciliare?
Non esiste cura del dettaglio se non c’è gusto.

3) Dammi il tuo punto di vista, attraverso una frase, sulla bellezza delle Marche
Le Marche sono come una trapunta dal punto di vista agronomico, con il verde lucente dell’erba medica, il giallo vivo dei girasoli e l’oro del grano maturo, unica nel suo genere.

4) Qual è il tuo abbinamento piatto/vino preferito
Un piatto di pasta, un filo di olio buono e parmigiano ben stagionato. Se nel bicchiere c’è la ribolla di Gravner è ancora meglio.

5)Scegli un tuo prodotto e un personaggio famoso a cui lo faresti assaggiare
Offrire un piatto di spaghetti a Totò non avrebbe prezzo. Desisterebbe?

 

 

 

Annunci

2 pensieri riguardo “Le Marche Sextainable: Pasta Mancini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...