Risotto con i pistilli di zafferano.

di Alessandra Petterini

IMG-20150916-WA0004

Spesso capita così…
Quella strana sensazione di voler essere abbracciati, coccolati, avvolti; di pensare un attimo a sè stessi insomma.
E la cucina per me è anche questo!
Ma cosa più di un risotto può farlo????

Il leggero sfrigolio della tostatura del chicco nella pentola, l’attenzione a fargli trovare un’ottimo brodo caldo per bagnarlo, la continua attenzione a girarlo con amore in cottura e a ridargli altro brodo nel momento in cui lo richiede; e infine la mantecatura, momento nel quale lo vedi diventare ancor più appagante, cremoso, avvolgente!!!!

Fare il risotto è come l’amore: non va abbandonato, va curato e va alimentato!
Così oggi mi dico che ne ho davvero bisogno, bisogno del mio risotto allo zafferano, quel risotto che mi ricorda un po’ la mia amata Milano ma che non è il risotto alla milanese.
Ho bisogno di quel tempo per me, magari silenzioso, in cui godermi tutti i passaggi, quasi a memoria, e divagare con la mente, inseguendo un profumo.
Lasciando un attimo il mondo fuori dalla cucina.

Molto di più mi ricorda quella vocina che sa di innocenza e che, da quando aveva tre anni, mi chiede: mamma mi fai il lisotto con i pittilli di saffeano ?(traduzione: mamma mi fai il risotto con i pistilli di zafferano)
Ed eccomi che mentre me lo gusto e mi godo il suo sincero abbraccio vi lascio la ricetta…

Ma vi chiederete: qual è il nesso tra il riso e lo zafferano con le Marche????
Beh….ve lo sveleremo nei prossimi articoli….seguiteci, non ve lo perdete!!!

Risotto con i pistilli di zafferano

Ingredienti per 4 persone:
300 g riso carnaroli
700 ml di brodo vegetale disidratato o semplicemente brodo vegetale (trovate la ricetta nel link dell’articolo)
pistilli di zafferano dei Monti Sibillini
una noce di burro freddo
sale qb

Procedimento:
Mettere dell’acqua in una pentola ed aggiungerci un cucchiaio di brodo vegetale disidratato o in alternativa fate un semplicissimo brodo vegetale. Portare ad ebollizione.
Nel frattempo prendere una pentola ampia e far tostare il riso.
Bagnare con il brodo caldo finché il riso non sarà coperto e non allagato 😉
Prendere un mestolo di brodo e metterlo in una ciotolina e metterci i pistilli di zafferano.
Continuare a girare il risotto, senza mai abbandonarlo e ad aggiungere il brodo all’occorrenza fino a quasi cottura (circa 18/20 minuti)
Aggiungere il brodo con i pistilli che avevate messo nella ciotola.
Aggiustare di sale.
Attenzione a non aggiungere troppo brodo, noi vogliamo un risotto cremoso al punto giusto e non brodoso!!!
Arrivati a cottura, spegnere e mantecare fuori dal fuoco con una noce di burro freddo.
E a questo punto, io aggiungo anche dell’ottimo parmigiano molto stagionato.

Adesso siete pronti anche voi a…farvi abbracciare!!!!

Un ultimo dettaglio. Decorate il vostro risotto come più preferite: granella di mandorle o nocciole, foglie d’oro alimentare.
Immaginate di concludere la vostra coccola con un piccolo regalo prezioso.
Cosa vi meritate?!?!?

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...