C’era una volta nelle Marche

di Donatella Bartolomei.

Le Marchese del Gusto

A novembre, qui a Serra, c’è una festa molto bella;
anche se ci fa gustare una pietanza poverella.
Una volta, nelle case contadine era il pasto principale;
oggi noi lo celebriamo come piatto prelibato e speciale.
Nei tre giorni dedicati il paese si risveglia;
si va tutti in cantina per mangiare in compagnia.
Tanta gente vien da fuori per gustar nuovi sapori;
per esempio da Frigento, con cui siamo gemellati.
E così abbiam riscoperto un’ antica tradizione da molti accantonata,
ma mai dimenticata.

Già ci stiamo organizzando!
Tutto ormai è quasi pronto:
la CICERCHIA, avrai capito, è dei Serrani il legume preferito!!!!!!!!!!!!!

Per iniziare la nostra settimana dedicata alla cultura e alle usanze gastronomiche marchigiane, abbiamo scelto un alimento antico e la poesia di Sofia, III E della Scuola Secondaria di Primo Grado ” C. Cagli”  di Serra de’ Conti per descriverne la magia e l’importanza radicata nell’alimentazione locale.

LA CICERCHIA
Il Lathyrus sativus , è un legume conosciuto come cicerchia, coltivato per il consumo umano in Asia, Africa e limitatamente anche in Europa ed in altre zone.
Si tratta di una cultura di assicurazione poiché fornisce un buon raccolto in terreni aridi e siccitosi.
Anche nota con i nomi di pisello d’erba, veccia indiana, pisello indiano, veccia bianca, è un legume ricco di proteine.

Le Marchese del Gusto

Per fortuna ci sono persone che hanno deciso di investire tempo e denaro in questo prezioso legume, ora Presidio Slowfood Marche: l’intenzione è quella di valorizzare il prodotto e di farlo conoscere soprattutto nelle Marche, dove un tempo veniva coltivato…., per non dimenticare le proprie origini , le proprie radici.
Proprio a Serra de Conti, dal 27 al 29 novembre si terrà la Festa della Cicerchia (sì, quella della poesia di Sofia), ottima occasione per approfondire la conoscenza di questo legume davvero prezioso che può sostituire altri prodotti in diverse preparazioni.
Vi avevamo già proposto il nostro burger vegetariano, oggi ci coccoliamo con una calda crema, più adatta all’autunno.

Le Marchese del Gusto

CREMA DI CICERCHIA

Ingredienti per 4 persone:
250 gr. di cicerchia decorticata e spezzettata
odori: carota ,cipolla, sedano….
100 gr. di panna
crostini di pane
parmigiano o pecorino….
sale e pepe q.b.

Procedimento
Mettete in una pentola la cicerchia con gli odori e coprite con acqua.
Lasciate sobbollire per circa 2 ore; comunque dipende da che tipo di cicerchia utilizzerete (seguite quindi le istruzioni sulla confezione).
Una volta cotta prelevatene un mestolo e il resto frullatelo (ad esempio con un frullatore ad immersione), aggiungete il mestolo di cicerchia intera e la panna.
Lasciate riprendere il bollore.
Servite in cocottine spolverate con pepe e formaggio, un filo d’olio e accompagnate con dei crostini di pane tostati.

Ecco fatto.
Un ingrediente semplice per una ricetta semplice ma, vi assicuro, dal gusto unico.
Il sapore???
Non sa di ceci e neanche di fave; sa di cicerchia!!!!
Se vi capiterà di trovarla vi consiglio di provarla, soprattutto per il suo gusto e per dare valore al lavoro che alcuni produttori stanno facendo per riportarla sulle nostre tavole!!

Advertisements

One thought on “C’era una volta nelle Marche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...