Lo volete un regalo buono, gustoso e sano? Correte da Cibio…

di Letizia Federici

Intervista a Federica Zenobi e Federico Montesi, che per Natale ci offrono il Giusto e il Gusto.

CibioGroup_LeMarcheseDelGusto

La storia di Federica e Federico è affascinante perchè è un’avventura quotidiana. In un mondo appiattito, che si entusiasma per reality fasulli, assuefatto dalla spettacolarizzazione della vita di tutti i giorni, che si commuove fino alle lacrime per piccole grandi scelte legate alla normalità, potrebbe persino creare suspance.

Hanno due volti schietti e d’impatto, caparbi; che corrispondono a due persone capaci di emozionarsi per un progetto “di pancia”, sostenuto da cervelli flessibili e in movimento. Un collegamento diretto tra mondo interiore e azione diretta, responsabile della nascita del Gruppo Cibio.

Prima arrivò La Cucina di Nonna Amalia, un gioiellino in via Cavour a Senigallia dove, lei in cucina e lui in sala, hanno creato un numero zero della nuova ristorazione: un luogo dove rilassarsi, dove imparare quali miracoli può fare l’uso di un’ eccellente materia prima, come coniugare tradizione marchigiana “della nonna” e nuove conoscenze legate alla salute alimentare. La Cucina di Nonna Amalia ha abbassato momentaneamente le saracinesche per rialzarle sotto altra e più matura dimora, un ottimo segnale di crescita.

Da questa cucina con vista, intanto, è nato il legittimo figlio Cibio: Federica e Federico sentivano che il loro messaggio passava, per cui serviva una piattaforma di atterraggio dove poter fare la spesa, dove poter ritrovare gli ingredienti della cucina di Nonna Amalia. Serviva una continuità, una chiusura del cerchio che arrivasse sin dentro le dispense dei cittadini. Ecco che nel 2014 tutto questo diventa vero, in tutta la sua effervescenza. Sono arrivati al secondo Natale e anche quest’anno propongono di regalare il Giusto e il Gusto, come sostiene il loro motto.

Cibio_LeMarcheseDelGusto

1) Cibio propone l’eccellenza salutare, gli ingredienti buoni per il corpo e per la mente. Il Natale, al contrario, è sinonimo di stravizi e grassi saturi a volontà. Siamo sicuri che un connubio tra salute, bontà e festeggiamenti si possa trovare…Ad esempio, voi di Cibio, cosa mangiate il 25 Dicembre?

Certo che si può trovare, anzi si deve! La vita è una sola, le nostre scelte raccontano questo, il carpe diem che abbiamo sempre in testa. Proprio per questo occorre certamente tutelare il nostro fisico ma anche appagarlo. E appagarlo in maniera salutare e sostenibile è ancora più corroborante. La materia prima scelta con cura, la lavorazione senza fretta, l’attenzione alla provenienza del prodotto non escludono godimento e gusto, tanto meno a Natale. Anche la componente alcolica, che sia vino o altro, può essere scelta secondo regole di qualità e naturalità che rendono questo “stravizio” un piacere accessibile. Per quanto riguarda il Natale, beh è presto detto: sulla nostra tavola ci saranno i simboli della tradizione ma 100% artigianali e digeribili. Nulla di marziano, insomma. Anzi, tutto molto accessibile.

2) Tra le proposte giuste e gustose sotto l’albero di Cibio, ci sono delle preziose buste che contengono prodotti di benessere legati certamente all’alimentazione ma anche alla cura del corpo. Ditemi in una frase cosa significa per voi la parola benessere.

Benessere significa volersi bene. Qualsiasi azione si compia, verso se stessi e verso gli altri, non può prescindere dal rispetto del proprio essere e dall’equilibrio interiore. Ecco perchè volersi bene non è un atto egoistico ma l’ABC di ogni progetto, di ogni gesto di amore verso gli altri. Purtroppo questo fondamentale concetto fa fatica a passare, specialmente se legato all’alimentazione. Compiamo, ogni giorno, tante azioni rivolte al nostro benessere: ci laviamo, ci spalmiamo creme, andiamo in palestra… ma non pensiamo alla cosa più importante ovvero alimentarci in modo sano e corretto, facendo attenzione al cibo che mettiamo nel piatto e a come lo abbiniamo. È urgente insegnare che il cibo è la prima medicina, che mangiando correttamente si possono prevenire molte patologie. E bisognerebbe farlo sin dalle scuole elementari, per far crescere i giovani con una filosofia corretta, che non venga percepita come un estremismo ma come una buona abitudine, così come lo è, appunto, lavarsi e andare in palestra. Cibio insegna che non è mai troppo tardi per cambiare modo di mangiare, sperimentando in prima persona quanta energia se ne può ricavare, quanto ne può giovare la pelle, testimone spietata di squilibri alimentari, cosiccome i capelli, la brilantezza degli occhi, l’entusiasmo. ..

3) Il cosiddetto Cesto Natalizio è un simbolo un po arrugginito del Natale, è quel luogo dove si andava a pescare il panettone di seconda mano da portare ad una cena di conoscenti. Parlateci invece delle proposte di Cibio e delle vostre colorate confezioni regalo, ovvero la vostra filosofia vestita a festa.

La vasta gamma che offre il nostro negozio e la possibilità di essere seguiti da consulenti passo per passo sono una fonte inesauribile di regali! Dalla proposta legata ad un estetica naturale a quella legata ad alimenti cosiddetti “nuovi” come certi tipi di farine, le bacche e il loro universo di benefici o i semi. Ma siamo anche legati alla tradizione e ci sono dei regali gustosi e salutari che rispecchiano in qualche modo le icone natalizie, che assolutamente non denigriamo. Possiamo offrire panettoni, magari senza uova e senza grassi idrogenati. E ancora i torroni, purchè di solo miele e quindi naturalmente sani. E sopratutto regaliamo ai nostri clienti la cosa più preziosa, l’opportunità di un nuovo inizio: attraverso la proposta di un’alternativa, creando assaggi e combinazioni che il loro punto di vista non aveva contemplato, garantendo la tracciabilità di ogni bontà che mettono in pancia. Il regalo più bello è quello che non ha codici a barre, è il confronto, è la conoscenza di un mondo che si può toccare e mangiare e che ci fa stare meglio. Vista così, per quanto ci riguarda, è Natale ogni giorno!

4) Cibio nasce dall’esperienza diretta in cucina, dallo sperimentare quotidiano, dalla ricerca maniacale dei prodotti, dall’utilizzo della materia prima, semplice e di estrema qualità, che crea ricette semplici e perfette. Per questo Cibio è diverso, è negozio, consulenza, scuola, piacere…Insomma, definiteci Cibio.

Come dicevo prima e come ben racconta il testo della domanda, Cibio è tutto questo. E’ un amico che prende per mano il cliente, accompagnandolo nella scoperta del nuovo, eppur così antico, modo di mangiare. Questo è il motore da cui è sorto il progetto ed è questa la soddisfazione quotidiana che definisce Cibio. Non è business, non è una scelta che abbiamo fatto per seguire il mercato del biologico o la moda del salutismo. E’ la traduzione di quello che pensiamo e mangiamo, che abbiamo voluto diffondere senza compromessi.

5) E infine…diteci la verità. Un peccato di gola a cui, ogni tanto, non resistete.

Ovvio che I peccati di gola sono concessi! Fanno bene al corpo e alla mente, sono una coccola che ci meritiamo, nella frenesia quotidiana. Prendete, ad esempio, la nostra crema di nocciola con soli 3 ingredienti : nocciole, cacao e zucchero di canna… un cucchiaino ti manda in paradiso! Basta ricordare che, anche tra i peccati, c’è qualità e qualità!!

Crema_regali_LeMarcheseDelGusto

Advertisements

2 thoughts on “Lo volete un regalo buono, gustoso e sano? Correte da Cibio…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...