Gli ultimi consigli natalizi delle Marchese: siate generosi

di Dorina Palombi.

Le Marchese del Gusto Il Natale nel Marchesato è partito con un regalo prezioso.
Danila, la nostra grafica e autrice del nostro logo, ci ha dedicato un disegno bellissimo.
Si, avete capito bene: un disegno.
Ci ha dedicato del tempo, dei pensieri gentili e, siamo certe, un bicchiere di vino generoso.
Poi ha iniziato a creare, mischiando al tratto le nostre caratteristiche impresse nei suoi ricordi e nei suoi pensieri.
Si può, quindi, ricevere regalo più bello!?

Ecco quindi la nostra ultima lista di regali di Natale, da fare ma anche da fare a se stessi, per essere più clementi in primis con noi, e amarci un po’ di più.

Un corso di cucina.
Il tempo è qualcosa di prezioso. Tempo per rilassarsi, staccare la testa e dedicarci alle nostre passioni. Magari anche per imparare qualcosa e farlo con qualcuno che amiamo.
Perchè allora non regalarvi un corso di cucina da fare con la sorella/amica/cugino e spendere finalmente un paio d’ore insieme senza procrastinare? Per imparare finalmente a fare la pasta sfoglia o divertirsi nell’arte della cucina giapponese.

Scuola di cucina

Una giornata alla SPA
Chiudete fuori il mondo con una giornata dedicata solo a voi stessi. Arrivate nella tarda mattinata, mettetevi il costume, godetevi una tisana mentre l’aria frizzante di dicembre vi apre i polmoni e le colline marchigiane vi riassestano l’asse dell’anima. Ora fatevi coccolare e non pensate a nulla.

Relax

Una cena stellare.
Vivere in una regione come le Marche ha decisamente i suoi benefici. Perchè non gustarne le sfumature comodamente seduti in una bellissima sala con prodotti di stagione cucinati dalle mani esperte di un artista del gusto?
C’è l’imbarazzo della scelta ma una cena da Uliassi, Cedroni o Recanati decisamente è un regalo da non sottovalutare.
Dovrete immolarvi alla causa.

Un cesto fatto da voi.
Tempo, fantasia e amore. Ecco gli ingredienti del cesto perfetto. Un sacco di bontà selezionate pensando a gusti, desideri e piccole indulgenze da concedersi. Scegliete il meglio che propone il territorio; concedetevi quella spesuccia in più per il tartufo di Acqualagna da grattare sull’uovo al tegamino o per il bicchiere di vino con cui brinderete l’ultima notte dell’anno.

E quindi Buon Natale dal Marchesato.
Noi ci rivediamo a gennaio, lasciamo il posto alla befana poi torniamo a farvi compagnia con un anno entusiasmante e carico di novità.
Siete pronti per un 2016 sextainable?
Intanto inebriatevi di vita, bollicine e attimi che tolgono il fiato, tra tacco a spillo e guanto da forno, che è lo stile di vita più bello che ci sia.

 

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...