Il museo del cappello di Montappone

Il museo del cappello di montappone

Ah, la vanità femminile!
Che bella cosa poterla esprimere attraverso gli accessori, potersi raccontare ma anche nascondere e diventare misteriose.
E chi racconta una donna meglio del suo cappello?
Un accessorio che si sta riprendendo il giusto posto nel guardaroba femminile, un po’ troppo trascurato negli anni passati o, erroneamente, utilizzato solo per proteggere dal sole cocente della campagna nei pomeriggi di lavoro.

Le Marchese del Gusto

Ma noi Marchese ben sappiamo che dietro la leggerezza si cela sempre qualcosa di più profondo e siamo andate al Museo del Cappello di Montappone (FM) ad approfondire il discorso.
Insieme ad Amerino Clementi abbiamo fatto un bellissimo viaggio partendo da una fascina di iervicella.
Orgoglio del fermano questo grano ha la peculiarità di avere un gambo lungo e flessuoso; la parte commestibile viene utilizzata per fare i maccheroncini di Campofilone mentre il resto viene raccolto, selezionato e intrecciato da mani esperte fino al risultato finale: il cappello fatto e finito.

Le Marchese del Gusto Museo del Cappello MontapponeEd eccoci a immaginare le donne sedute nella corte, nei pigri pomeriggi assolati, a chiacchierare e intrecciare paglia come un passatempo, per poi vendere i lunghissimi fasci per due soldi.
Ma anche uomini che, con un lungo bastone pieno di cappelli, giravano come cantastorie il cui racconto iniziava con un “c’era una volta” marcato da mani piene di calli.

Le Marchese del Gusto Montappone

Intorno a noi attrezzi, macchine, fotografie testimoni di un territorio, di una tradizione che si tramanda da un tempo troppo lontano per ricordarne l’origine.
E cappelli, ovunque: da mondina o da gondoliere a garanzia di una qualità che ha fatto storia e si è diffusa oltre le Marche; ma anche le creazioni dell’artigianato marchigiano nella mostra permanente “Marche, tanto di cappello” in cui il copricapo è costituito dalle altre eccellenze del territorio: materassi, pagnotte, legni o ceramiche.
Tutto a promuovere e valorizzare la nostra regione in un singolare sodalizio creativo voluto da Giuliano de Minicis.

Le Marchese del Gusto

COSE DA FARE AL MUSEO DEL CAPPELLO

All’interno del Museo fermatevi a guardare i video storici delle interviste alle donne che intrecciavano la paglia.
Vi emozioneranno, anche per il dialetto fermano.

Lasciatevi sedurre dai pezzi storici del museo: il cappello di Fellini o reperti degli anni 20.

Proseguite la visita tra paesini di Falerone, Monte Vidon Corrado e Massa Fermana –il distretto della produzione del cappello- e perché no, fermatevi in uno dei vari outlet della zona per regalarvi un piccolo pezzo di Marche.

MUSEO DEL CAPPELLO DI MONTAPPONE
Piazza Roma, 5
Aperto solo su prenotazione
t. 0734 760134

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...