Re Norcino – San Ginesio

La prima volta che abbiamo lavorato insieme a Re Norcino è stato in occasione del battesimo delle Marchese nel Gusto; proprio a casa, nelle Marche.
Quello che vedete in foto era il concetto che volevamo trasmettere: il cibo è piacere, divertimento, convivialità; qualcosa da prendere con le mani, sporcandosi per il gusto di leccarsi poi le dita.
Qualcosa che trasmettesse il senso di appartenenza a un luogo già dal profumo che emana dallo scartoccino, infilato insieme alla spesa del giorno.

Ecco perché ora, a Milano, ci siamo prese a cuore “i nostri amici norcini” con il desiderio di tendere la mano in questo momento complicato che no, non è ancora passato.


Dal 1957 la famiglia Vitali realizza l’antica arte della norcineria con passione, cura per le esigenze della clientela, attenzione alla qualità.
Le moderne tecniche produttive hanno permesso di sviluppare ulteriormente tali caratteristiche che, oggi come allora, contraddistinguono l’ azienda.
Per essere certi di garantire ai  clienti il massimo della qualità hanno scelto di occuparsi direttamente di tutte le fasi del processo produttivo.
Coltivano i cereali destinati a diventare mangime nei loro terreni.
Allevano suini di razze pregiate nati nella provincia di Fermo nell’allevamento di Petritoli classificato BAT (Best Aviable Technique) e autonomo da un punto di vista energetico grazie alla produzione di energia da fonti rinnovabili (fotovoltaico).
Nel modernissimo laboratorio di San Ginesio, all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, realizzano la lavorazione artigianale e la stagionatura naturale dei salumi.

Sono queste scelte produttive che consentono di realizzare i salumi tipici della tradizione marchigiana in modo artigianale, senza l’utilizzo di conservanti e coloranti.
Per realizzare una perfetta unione tra genuinità e gusto.
Tra i loro prodotti spicca la produzione del Ciauscolo che dal 2009 ha ottenuto il marchio IGP dell’Unione Europea.

Eccoci quindi con il nostro assaggio di Marche e con l’ultima intervista in programma, quella a Giuseppe Vitali di Re Norcino.

1) Cosa contraddistingue i prodotti di Re Norcino?
Una filiera controllata totalmente Made in Marche con un allevamento di proprietà a garantire artigianalità e genuinità

2) Puoi far assaggiare i tuoi prodotti a un personaggio importante.
Chi è e cosa gli proporresti?

Li farei assaggiare ad Enzo Ferrari se fosse ancora in vita, chiedendogli un consiglio su come si fa a rendere un prodotto unico al mondo come le sue Ferrari

3)Qual è il modo migliore per degustare la vostra norcineria?
In compagnia, senza fretta, insieme ad un buon bicchiere di vino, possibilmente bianco fermo ma meglio ancora con le bollicine.
In alternativa insieme a un buon boccale di birra.

4) Quali sono stati i danni provocati dal terremoto dello scorso anno?
La struttura principale, costruita in pietra, ha subito danni alle mura portanti e, ovviamente, a pareti e intonaci interni ma per fortuna è ben costruita ed è rimasta in piedi.

5) Cosa bisogna fare per ripartire?
Purtroppo abbiamo provato a seguire la burocrazia legata alla ricostruzione, ma alla fine abbiamo capito che avremmo perso troppo tempo e rischiato di non poter dare continuità al lavoro.
Pertanto abbiamo deciso di intervenire rinunciando ai contributi; in questo modo contiamo di riparare i danni ed effettuare un miglioramento antisismico entro un paio di mesi.
Come al solito i piccoli imprenditori se la devono cavare da soli.

Annunci

2 thoughts on “Re Norcino – San Ginesio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...