Frascarelli

Lo scorso fine settimana si è svolto, a Civitanova Alta, il Futura Festival.
Oltre a dibattiti e interventi c’era una parte della città dedicata al cibo e al vino; i piatti proposti da chef del calibro di Michele Biagiola, Rosaria Morganti, Paolo Mazzieri e Errico Recanati venivano abbinati ai vini di Fontezoppa.

A malincuore non abbiamo potuto partecipare all’evento ma l’abbiamo seguito sui social e ci siamo accorte che uno dei piatti che ha riscosso maggiore curiosità è stato quello di Errico Recanati.
Lo chef del ristorante Andreina di Loreto ha proposto, insieme al maialino allo spiedo, i frascarelli con olio di maggiorana e basilico con un sugo di anatra affumicata.


Tante persone non conoscevano questa ricetta tipica della tradizione così abbiamo pensato di prepararla e proporvi la nostra versione.
Intanto il nome di questo piatto: Frascarelli (o frescarelli) perché?
Originariamente, per la preparazione, veniva utilizzata una frasca ossia un insieme di rametti intinti nell’acqua e schizzati sopra la farina.
I grumi che si ottenevano venivano lessati e conditi.

Sembra evidente quindi che il passaggio fondamentale in questa ricetta sia la ricerca di una farina di ottima qualità.
Noi abbiamo utilizzato una farina di tipo 1 così da donare corpo e rusticità al piatto.
Il resto è acqua e il sugo che deciderete di usare per condire i frascarelli.

FRASCARELLI

In questa ricetta non abbiamo messo dosi.
Regolatevi voi ma considerate che sono davvero buonissimi quindi, esagerate pure!

Ingredienti
farina tipo 1
acqua tiepida
sugo per condire
formaggio grattugiato al momento

Su una spianatoia spolverizzate un po’ di farina tipo 1.
Intingete un pennello da cucina in acqua tiepida e schizzate tante goccioline d’acqua sulla farina.
Aspettate qualche secondo poi, con l’aiuto di una paletta da pasticcere (o con le dita se non ne avete una) mischiate la farina sulla spianatoia.
Raccoglietela, depositatela in un colino a maglia fine e setacciatela nuovamente sulla spianatoia.
I grumi che sono rimasti nel colino sono i frascarelli.
Teneteli da parte, leggermente infarinati, e proseguite l’operazione con la farina rimasta.

Lessateli in acqua salata e, appena salgono a galla, raccoglieteli con un colino e metteteli direttamente nel piatto, conditi a piacere.
Concludete il piatto con abbondante formaggio grattugiato

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...