La zuppa imperiale (o minestra nel sacco)

Abbiamo pensato di racchiudere il Natale in una sola ricetta, come fosse un cavallo di battaglia da proporre per il pranzo/cena che vedrà tutti riuniti a tavola.
Doveva essere semplice per non togliere tempo ad abbracci e chiacchiere davanti all’albero; a fuoco lento perché ora che il freddo non invita a uscire, noi Marchese ci rifugiamo volentieri in cucina; infine accogliente come il vero senso di questa stagione.

Si sa che nel Marchesato il Natale è una delle feste preferite perché dona ai giorni, già dai primi di dicembre, quel senso di raccoglimento, calore e gentilezza che scalda il cuore.
Ecco perché, se lo scorso anno vi abbiamo suggerito alcuni regali da fare a chi amate, quest’anno vi vogliamo tutti intorno al tavolo a condividere il significato più puro di questo giorno.
In un tempo sempre troppo veloce è un tale conforto sapere di aver braccia da cui tornare, risate cristalline e chiacchiere leggere, cibo generoso e un orologio da mettere in pausa almeno per un po’.

Ricette delle Marche

La ricetta è molto antica e abbraccia tutto il centro Italia, essendo presente anche in Emilia Romagna (con il nome di zuppa imperiale).
L’impasto, fatto di farina, burro, uova e parmigiano deve risultare liquido perché poi verrà avvolto in un canovaccio e fatto bollire nel brodo.

La cucina si riempirà di un profumo corroborante di genuinità, la cottura vi permetterà di prendervi del tempo per voi, magari per un calice con l’amica che non vedete da un po’.
Poi, a tavola, in una bella zuppiera fumante.
Il Natale è servito

Marche a tavolaMinestra nel sacco

Ingredienti per 4 persone
100 g di farina
90 g di parmigiano grattugiato
60 g di burro
4 uova
sale
noce moscata
1 l di brodo di carne (o vegetale se preferite)

Fate sciogliere a bagnomaria il burro, poi incorporate, sempre mescolando, la farina, il parmigiano, la noce moscata, il sale e le uova.
Nel frattempo portate a bollore il brodo.
Quando gli ingredienti saranno ben amalgamati, versate il composto ottenuto (che risulterà denso ma arrendevole) in un canovaccio di lino; chiudetelo con un nodo e mettetelo nella pentola con il brodo in ebollizione.
Lasciate cuocere per un’oretta.

Togliete il sacchetto dal brodo, fatelo raffreddare e rovesciate il composto su un tagliere.
Ricavatene dei dadini.
Questa parte può essere fatta anche con abbondante anticipo ma tenete il brodo di cottura perché sarà quello con cui servirete la zuppa.
Nel momento di andare in tavola, riportate a bollore il brodo, tuffatevi dentro i cubetti di minestra e fateli cuocere per un minutino.
Spolverizzate con formaggio grattugiato e servite ben caldo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...