Una giornata a Fano

Chi se l’aspettava che Fano, lontana dalla movida estiva, fosse così bella?
Perché capita che le città costiere, durante l’inverno, si trasformino da un colorato quadro di Van Gogh a un più discreto acquerello.
E invece qui ci troviamo davanti a una ribelle che, cambiata stagione, ha semplicemente cambiato colori, optando per quelli meno rumorosi ma non rinunciando alla sua naturale freschezza.

Continua a leggere “Una giornata a Fano”

Annunci

Porto San Giorgio insolita con Virtour

Porto San Giorgio vive del caldo sole dell’estate.
E’ meta turistica (e bandiera blu) da maggio a fine agosto e languido buen retiro da settembre all’ultimo sole novembrino per chi, al mare, proprio non può rinunciare.
Ma oggi proviamo a cambiare rotta e sottolineare come, questo borgo di pescatori del fermano, possa essere destinazione anche adesso che il freddo si fa più pungente.
Nostro compagno nel tour di Porto San Giorgio sarà  Virtour, una guida virtuale (con audio annesso) che ci accompagnerà nella visita della città.
Continua a leggere “Porto San Giorgio insolita con Virtour”

Le Marche del sisma. Un anno dopo.

E’ passato un anno esatto da quando, la mattina del 30 ottobre, il cuore d’Italia ha avuto il suo colpo più forte, in quella scossa che ha distrutto definitivamente ciò che a malapena stava in piedi dai terremoti precedenti.

A sentirle oggi, le storie di chi ha vissuto quei momenti drammatici, non cambiano affatto.
Sono una ferita ancora aperta che farà fatica a cicatrizzarsi completamente. E te ne accorgi quando gli occhi si allarmano per un bicchiere pieno di acqua che traballa, solo perché hai scontrato il tavolo accavallando la gamba.
Ti rendi conto che la voce trema ancora, quando si finisce a parlare di quella notte. E’ paura, e quella fai fatica a mandarla via.

Poi c’è la rabbia, ed è un’altra storia.
Quella rabbia alimentata dal poco che è cambiato, da quelle zone che sono esattamente com’erano lo scorso ottobre, cariche di rovine e vergogna, impossibilitate a ripartire perché monche a causa di un osso che si è aggiustato male dopo la frattura.
Camminano, ma zoppicano. E si vede.
Continua a leggere “Le Marche del sisma. Un anno dopo.”

Cesare Catà: la cultura sextainable.

Come fai a raccontare Cesare Catà a chi non lo conosce?
Potresti partire dai compiti per le vacanze che lo hanno reso mediatico.
Oppure, meglio, potresti spifferare di quella spiaggia gremita, con lo sguardo affascinato ad ascoltare Shakespeare al tramonto.
Ma che, Shakespeare e spiaggia nella stessa frase??
Certo; che ti aspetti da uno che ha suggerito agli studenti di godere di albe, tramonti e danzare senza vergogna? Un invito a cena da Uliassi?
Continua a leggere “Cesare Catà: la cultura sextainable.”

Le migliori pizzerie delle Marche.

 

La pizza è un cibo semplice, popolare, accessibile
Qualcosa che unisce intorno alla tavola e convince anche i bambini.
E’  testimone delle serate con gli amici, delle cene improvvisate, delle pause pranzo al volo.
E’ anche quel salvagente quando non hai voglia di cucinare ma sei ben lontano dal cedere al junk food.
Ed è in una frase che si racchiude tutta la convivialità di un momento: “Stasera Pizza?”

Così, in occasione della nascita della prima guida web dedicata alle pizzerie, 50 top pizza abbiamo pensato di segnalarvi quelle che sono le pizzerie marchigiane presenti nelle prime 150 posizioni e nella mappa delle eccellenze dedicate alla regione Marche.

Continua a leggere “Le migliori pizzerie delle Marche.”

Summer is a state of mind.

Torniamo a parlare del Signore te ne ringrazi in quella che, siamo convinte, sia la sua stagione di massima espressione: l’estate. 
D’altronde è proprio nel caldo luglio dello scorso anno che il ristorante di Michele Biagiola ha visto il suo battesimo.
Vi avevamo lasciato le nostre emozioni autunnali nell’ultima visita a ottobre. Vi ricordate le foglie croccanti sotto i piedi e l’aria di raccoglimento che l’autunno porta con sé?

Continua a leggere “Summer is a state of mind.”

Pesaro: fare, vedere, mangiare.

Pesaro è bellissima.
Una città vivibile, accessibile, da scoprire passo dopo passo.
E’ fatta talmente bene che per girarla ti basta una giornata, alternando cultura, cibo e dolce far niente.
Prendi il treno da qualsiasi parte delle Marche e fermati poco prima che la nostra bella regione finisca.
Noi ti aspettiamo in stazione per prenderti virtualmente per mano e portarti in giro per Pesaro con la nostra mini guida fotografica di cose da fare, vedere, mangiare.

Continua a leggere “Pesaro: fare, vedere, mangiare.”