Rosso pomodoro

di Silvia Gregori.

Come la formichina che lavorando senza sosta tutta l’estate prepara le scorte per il lungo inverno che dovrà affrontare, io (Marchesa riccia) mi diletto a conservare, essiccare, surgelare tutto quanto di buono la natura ci regala in queste settimane.
Nell’orticello di casa cominciano a spuntare zucchine, cetrioli, melanzane e grappoli sparsi di pomodori – San Marzano, occhio di bue, ciliegini, datterini – che tra non molto diventeranno di colore rosso fuoco e ci regaleranno deliziosi intingoli, corpose pappe, densi sughetti nei quali pucciare, senza rimorsi ed esitazione, generosi bocconi di pane.

Il pomodoro surgelato non è certo il massimo; quello in bottiglia tutta un’altra cosa ma ci vuole tanto tempo e pazienza per ottenere una salsa omogenea e vellutata. Quello essiccato non mi è mai piaciuto (un po’ esigente la Marchesa!)…almeno fino a quando mi sono munita di essiccatore ed ho iniziato a mettere in vasetto i miei pomodorini, affogandoli con il mio olio ed arricchendoli con gli aromi del mio orto.

Divini? Di più…

pomodorini semi secchi sott'olio la Greg

Continua a leggere

L’ingrediente segreto: il sole. E le visciole con lo zucchero

di Donatella Bartolomei

Io me li ricordo ancora, quei barattoli tutti in fila a guardare il sole; erano tutti diversi, uno largo e panciuto, uno stretto e lungo.
Ma tutti avevano in comune un contenuto rosso fuoco.

Visciole cotte al sole-ingrediente perduto

Questo è il tempo delle visciole.
Ricordo mia nonna che era solita prepararle in questo periodo.
Prima la raccolta, facendo attenzione a mantenere il  picciolo, poi  la scelta per “capare” le visciole più belle, lavarle bene e farle asciugare.
Poi riempiva i barattoli, alternando uno strato di frutta a uno di zucchero.
Ogni giorno girava i vasi e la sera li ritirava all’asciutto per rimetterli la mattina dopo, sotto un nuovo al sole, così per 40 giorni.
Quest’anno le ho fatte anch’io.

Continua a leggere

Il mio regno per una ciliegia

di Alessandra PetteriniAle e ciliegie

Datemi un punto di appoggio e vi raccoglierò tutte le ciliegie!!!!!
Oggi mi arriva una telefonata: Ale che dici, ti andrebbe di venire a casa in campagna a raccogliere le ciliegie???
E io: Cosaaaaaaaaaaaa????? Cos’hai nominato?????? Hai detto Ciliegieeeeeeeeeeeeeeeeee???
Ebbene si, lei, la mia amica, sa bene che io a poche cose non resisto; una di queste sono quelle amate, turgide, lucide e dal colore rosso passione Vostra Maestà le Ciliegie!!!
Considerate che ne mangio talmente tante che ogni volta arrivo border line all’entrata in pronto soccorso!

Continua a leggere

Gelée di mele ai fiori d’acacia

di Donatella Bartolomeiacacia

C’è chi la fa fritta, chi ne adora lo sciroppo, o semplicemente preferisce guardarla e godere del suo profumo. O ancora attendere il lavoro delle meravigliose api per gustarne il dorato miele.
Parliamo dell’acacia, splendida dama generosa dalla chioma color perla…ma attenzione i suoi fiori durano un attimo.
E allora come godere delle sue preziose qualità?

Scopriamolo insieme a Donatella e a una ricetta tratta dal suo blog “L’ingrediente perduto”.
Provate a immaginarne già la dolcezza avvolgente, non stucchevole.
Provate a iniziare la giornata in un modo più gentile.

Continua a leggere