La zuppa arquatana di Molino Petrucci

Arquata del Tronto è uno dei luoghi a cui siamo più legate nel Marchesato.
Il profondo abbraccio che ci ha accolto a dicembre è uno dei simboli di forza e caparbietà che ci piace ricordare.
Continueremo a parlarvene nei prossimi articoli, delle evoluzioni del post terremoto ma anche dei simboli di un luogo che è importante mantenere vivi nella memoria.

Oggi però ci spostiamo di pochissimo e andiamo a Trisungo, frazione di Arquata, posizionata sulla riva destra del fiume Tronto.
Non vogliamo ancora raccontarvi la storia di Molino Petrucci; per quella dovrete attendere ancora un pochino.
Ma dal Molino oggi arriva un carico di energia grazie a uno dei suoi prodotti di punta: la zuppa arquatana

Continua a leggere

Re Norcino – San Ginesio

La prima volta che abbiamo lavorato insieme a Re Norcino è stato in occasione del battesimo delle Marchese nel Gusto; proprio a casa, nelle Marche.
Quello che vedete in foto era il concetto che volevamo trasmettere: il cibo è piacere, divertimento, convivialità; qualcosa da prendere con le mani, sporcandosi per il gusto di leccarsi poi le dita.
Qualcosa che trasmettesse il senso di appartenenza a un luogo già dal profumo che emana dallo scartoccino, infilato insieme alla spesa del giorno.

Ecco perché ora, a Milano, ci siamo prese a cuore “i nostri amici norcini” con il desiderio di tendere la mano in questo momento complicato che no, non è ancora passato.

Continua a leggere

Paccheri con ragu bianco

Paccheri al ragù biancoLa neve di questi giorni ha coperto ogni cosa, rendendo tutto decisamente soffice e permettendoci morbide indulgenze a causa del cattivo tempo: via libera a camini, cioccolate calde, libri e candele con un sottofondo jazz.

Al di là dei disguidi che la neve ha portato, dobbiamo ammettere che quella coltre perfetta è come la coperta di Linus, come un piatto comodo da cucinare.
Allora iniziamo la settimana proprio con un comfort food del Marchesato: paccheri con ragù bianco.
Da preparare sempre in dosi generose e da accompagnare ad altrettanti calici consistenti.

Continua a leggere

Panino con trota e creme fraiche e il Lago di San Ruffino

di Dorina Palombi

Vi capita mai di stupirvi per un gesto inaspettato?
Parlo di piccole gentilezze a cui “non siamo abituati”: il signore che ci lascia passare al supermercato perché abbiamo giusto due cosine in mano, qualcuno che ci apre la porta perché siamo cariche dopo la spesa, un semplice saluto incrociando uno sconosciuto.
Piccolezze che rendono la giornata decisamente migliore, cose facili da fare ma a cui non si pensa mai, carinerie senza tempo.

Ovviamente penso anche a quelle gentilezze foodie, che sono ugualmente sinonimo di felicità: il cioccolatino accanto al caffè, la colazione a letto in una giornata pigra, il tuo piatto preferito al ritorno a casa, il panino preparato per una gita fuori porta.

Soprattutto sul tema panino voglio soffermarmi oggi.
Mr Panino è uno dei comfort food senza tempo per ogni uomo.
Personalmente non ricordo fasi della mia crescita che non fossero accompagnati da un fagottino ripieno di bontà: il panino con il prosciutto cotto a scuola, la focaccia con arrosto di tacchino, insalata e qualche salsina golosa che mia madre preparava per me e mio fratello quando andavamo in piscina, il club sandwich degli hotel ma anche le rustichelle in autogrill nei viaggi notturni verso la Liguria.
Ogni step della mia crescita ha un sapore diverso ma pur sempre un piccolo cadeau da scartare pieno di gusto che mi ricordi l’amore di chi ha pensato a me per un istante.

Continua a leggere

C’era una volta nelle Marche

di Donatella Bartolomei.

Le Marchese del Gusto

A novembre, qui a Serra, c’è una festa molto bella;
anche se ci fa gustare una pietanza poverella.
Una volta, nelle case contadine era il pasto principale;
oggi noi lo celebriamo come piatto prelibato e speciale.
Nei tre giorni dedicati il paese si risveglia;
si va tutti in cantina per mangiare in compagnia.
Tanta gente vien da fuori per gustar nuovi sapori;
per esempio da Frigento, con cui siamo gemellati.
E così abbiam riscoperto un’ antica tradizione da molti accantonata,
ma mai dimenticata.

Già ci stiamo organizzando!
Tutto ormai è quasi pronto:
la CICERCHIA, avrai capito, è dei Serrani il legume preferito!!!!!!!!!!!!!

Per iniziare la nostra settimana dedicata alla cultura e alle usanze gastronomiche marchigiane, abbiamo scelto un alimento antico e la poesia di Sofia, III E della Scuola Secondaria di Primo Grado ” C. Cagli”  di Serra de’ Conti per descriverne la magia e l’importanza radicata nell’alimentazione locale.

Continua a leggere

Il frecandò..ovvero come far mangiare la verdura ai bambini

di Alessandra Petterini.

Le Marchese del Gusto frecandò
Che sta combinando la nostra bella Alessandra?!?!
Con quell’aria furbetta di certo vuole combinare qualche casino!!

“Oggi ho in mente di fregare Antonio.
Ognuno di noi ha in casa qualcuno che le verdure non le mangia, o ne mangia solo qualcuna e altre no.. proprio come fosse un tipetto aristocratico e molto esigente.
E allora che caos sia: di colori, di profumi, di consistenze..e di verdure!
Mamme, una domanda tutta per voi.Il vostro Antonio, come si chiama?

Continua a leggere