Pesto di pisellini, lime e basilico

di Dorina Palombi

PISELLINI

Eccolo finalmente, il tempo dei pisellini.
Il tempo di giornate sempre più lunghe; di aria calda rigenerata da una brezza lontana, dal volto che si abbandona ai raggi del sole come le api al miele.

Ricordo mia zia, il volto sereno, seduta al tavolo nel primo pomeriggio di tarda primavera con una gesta di legno e il grembiule ancora annodato.
La cucina in penombra, proprio come ora che sto scrivendo.
Sulla superficie di marmo lunghi e turgidi gambi verdi, sodi a nascondere un prezioso tesoro.
Mia zia premeva appena le dita a una delle due estremità; un suono preciso e sordo a indicare l’angolo in cui la “carcassa” si lasciava andare.
Poi le unghie a percorrere quel bordo che lentamente si apriva e permetteva al mio sguardo curioso di intrufolarsi all’interno.

Continua a leggere “Pesto di pisellini, lime e basilico”

Annunci

Brasato alla Lacrima di Morro d’Alba

di Dorina Palombi

Lacrima di Morro

Il Vinitaly è a pieni giri. Tutti gli amanti del settore enologico sono a Verona e, come abbiamo accennato ieri sui social network, le Marche si sono fatte valere, proponendo un’offerta di tutto rispetto sia nella qualità che nella quantità dei prodotti.
Ognuno di noi, ad assaggi terminati, a penne nuovamente nel taschino, a degustazioni finite, ha le sue preferenze.
Quel vino del cuore.
Quello che è stato amore a prima vista.

Continua a leggere “Brasato alla Lacrima di Morro d’Alba”

Piconi ascolani e buona Pasqua

Piconi

Eccoci all’ultima ricetta prima di Pasqua, sempre adatta al nostro picnic immaginario con voi.
A dire il vero il meteo per domenica e lunedì non è proprio dei migliori quindi temo che la tovaglia finirà al suo posto invece che su un bel prato verde.

Ad ogni modo, dopo la torta pasqualina, ecco un altro cibo trasportabile, completamente made in Marche, tipico di Ascoli Piceno e perfetto per il pranzo di domenica: i piconi ascolani.
Quelli che nella zona di Ancona vengono definiti calcioni, sono fagottini ripieni di formaggio di pecora in diverse stagionature, molto simili anche ai fiadoni abruzzesi.

Continua a leggere “Piconi ascolani e buona Pasqua”

Torta pasqualina con bietole e uova di quaglia

di Dorina Palombi

Torta pasqualina con le coste

Domenica si avvicina e con lei la Pasqua. Tempo di scampagnate, tavolate rumorose, sole sulla pelle, dolce far niente elevato all’ennesima potenza e pancia piena, pienissima!!

La domenica e il pranzo all’italiana hanno la loro massima espressione proprio nella Pasqua.
Quindi, per il menù vi veniamo in soccorso noi Marchese con una tradizione rivisitata, facilitata, con un pizzico di fusion interregionale che ci piace tanto.

La nostra base di partenza è il calendario di Marzo e la protagonista di oggi la bietola.
La Pasqua per me, ligure d’adozione, significa solo una cosa: torta pasqualina.

Inutile dire che ho preso la tradizione ligure, l’ho messa su un bel trenino per le Marche e l’ho rivisitata un po’, complice il poco tempo che abbiamo noi Marchese senza servitù.
Niente strati su strati di pasta come facevano le donne genovesi di una volta, che riuscivano addirittura ad arrivare a 33 strati per rendere gloria agli anni di Cristo.
Niente prescinseua, la cagliata tipica ligure a metà tra lo yogurt e la ricotta, ma vera ricotta di pecora made in Marche.
Niente uova classiche ma uova di quaglia, per una ricetta davvero sextainable.
Ma la bieta si, quella l’ho tenuta!
Se lo desiderate potete sostituirla con gli spinaci o con i carciofi per un risultato ancora più fresco (in Liguria usano il carciofo spinoso violetto della piana di Albenga).

Continua a leggere “Torta pasqualina con bietole e uova di quaglia”